giovedì 26 agosto 2010

LA NOTA SEGRETA

Nella prima metà del 1700 la giovane contessa Paola Pietra viene rinchiusa contro la sua volontà nel Monastero di Santa Radegonda a Milano, per imposizione della sua illustre famiglia. Nel monastero, grazie all'intuito e alle competenze di Suor Rosalba, una suora con una grande passione per la musica, Paola scopre di possedere una potente voce di contralto. Da quel momento in poi, la musica diventa per lei l'unica ragione per sopravvivere alla sofferenza di una clausura forzata. Paola fa sfoggio della sua voce durante le messe cantate e ad una di queste assiste, un giorno, un diplomatico inglese, tale sir John Breval, in missione presso l'arciduca d'Austria. Sir John viene stregato dal canto della giovane monaca che, per uno strano scherzo del destino, riesce ad incontrare. L'amore fra i due è immediato e vedrà la fuga di lei dal convento ed un lungo viaggio che da Milano li porterà in Inghilterra, passando per un mare ricco di insidie.

La nota segreta è un romanzo d'amore e d'avventura, dove gli intrighi e i colpi di scena non mancano. Ma è anche un romanzo storico in quanto Paola Pietra è realmente esistita. Ed è proprio la sua figura, straordinariamente attuale, ad affascinare più di tutti. Paola è una ragazza che le circostanze della vita hanno reso matura e taciturna, comunica più con lo sguardo che con le parole, ma è dotata di una grandissima forza interiore che la porta ad affrontare con coraggio e freddezza ogni ostacolo, per vivere ed amare liberamente.
John, l'uomo di cui Paola si innamora, è di diversi anni più grande di lei. In Inghilterra ha una moglie e due figli e insieme ad essi conduce una vita tranquilla e felice. È un uomo fine, ligio al dovere, dal classico aplomb inglese. La contessina milanese entra nella sua vita come un uragano: stravolge i suoi sentimenti, lo trascina in un incontenibile oceano di passione e si insedia con prepotenza nel suo cuore per non uscirne mai più. Grazie a questo amore inaspettato, sir John riesce a liberarsi dalla clausura di una vita piatta e solo in apparenza felice. Capisce che l'amore vero è un' altra cosa e si dà alla sua amata con tutto se stesso.
Interessante è anche l'immagine che emerge della musica, segreta protagonista del romanzo, qui intesa come arma di seduzione, ma anche come mezzo che avvicina a Dio, nonché come strumento di libertà.

La scrittura di Marta Morazzoni è elegante ed originale. Come nei grandi romanzi dell'Ottocento, la narratrice dialoga con il lettore spiegandogli le ragioni dei vari cambi di scena e condividendo con lui pareri e commenti personali. Le descrizioni sono ridotte all'essenziale e lasciano molto spazio alla fantasia di chi legge; l'attenzione è focalizzata sui protagonisti e sulle loro vicende mentre i contorni della storia vengono abbandonati al loro ruolo marginale, evitando così al lettore di imbattersi in inutili e tediosi prolungamenti. Forse i più romantici criticheranno il finale un po' accelerato e poco "romanzato" ma... va bene così!
La nota segreta è un delicato racconto che accarezza chi lo legge, come una dolce musica nel vento.
VOTO: 4/5

Marta Morazzoni (nella foto a destra) è nata a Milano nel 1950 e vive a Gallarate dove insegna Lettere in una scuola superiore. Si è laureata in Filosofia all'Università Statale di Milano, dove è stata studentessa di Remo Cantoni. Appassionata di cinema e teatro, ha curato rubriche di critica teatrale su riviste specializzate. Uno dei suoi primi libri, La ragazza col turbante, ha ottenuto un grande successo di critica e di pubblico ed è stato tradotto in nove lingue. Nel 1997 ha vinto il Premio Campiello con il romanzo Il caso Courrier al quale è stato attribuito in Gran Bretagna l'Indipendent Foreign Fiction Award 2001. La maggior parte dei suoi romanzi sono stati pubblicati dalla casa editrice Longanesi.

Titolo: La nota segreta
Autore: Marta Morazzoni
Editore: Longanesi (collana La Gaja Scienza)
Anno: 2010