domenica 30 settembre 2012

CONOSCERE I GIOIELLI. Come sceglierli e portarli

Da sempre Madre Natura, nella sua stupefacente generosità, fornisce all’uomo metalli e gemme affinché egli possa lavorarli secondo la propria creatività. Nascono così i gioielli, vere e proprie opere d’arte al cui fascino è difficile sottrarsi. Ed ecco un libro, dalla copertina très chic, che ci aiuta a conoscerli, amarli, portarli. Ad accompagnarci in questa interessantissima passeggiata nel mondo dei gioielli è Patrizia di Carrobio, grande esperta del settore, che con competenza e passione, con grazia e semplicità e persino con un pizzico di ironia, ci porta alla scoperta delle pietre preziose (diamanti, rubini, zaffiri, smeraldi) e di quelle semipreziose (dall’acquamarina all’ametista, dalla giada al corallo), passando per le perle. Non mancano gli accenni ai gioielli fantasia (ovvero la bigiotteria), ai gioielli falsi e ai gioielli maschili. Alle notizie storiche e tecniche, l’autrice affianca i suoi generosi consigli su come acquistare, custodire e pulire i gioielli ma anche su come e quando indossarli. In ogni capitolo sono presenti numerosi aneddoti, interessanti e talvolta divertenti, che Patrizia di Carrobio ci racconta per dimostrarci che anelli, collane, bracciali, orecchini, spille non sono solo dei semplici ornamenti dai mille colori e luccichii, ma anche dei mezzi per esprimere il carattere e la personalità di chi li indossa. E che, il più delle volte, essi sono considerati inestimabili perché caricati di un forte valore simbolico e affettivo. Parlare di gioielli, dunque, non significa solo parlare di taglio e caratura, ma anche della vita e della storia delle donne e degli uomini che li possiedono e li portano. Pertanto, questioni pratiche e altre ben più profonde vengono affrontate in questa graziosa guida adatta soprattutto a chi si addentra per la prima volta nel campo dei gioielli: credetemi, dopo aver letto questo libro, avrete voglia di saperne di più in materia. E, forse, vi verrà anche la voglia di fare più spesso un salto in gioielleria.
VOTO: 4.5/5

Patrizia di Carrobio (nella foto a destra), contessa di origini italiane, è nata a Montréal, ma è vissuta tra Bruxelles, Roma, Milano, Londra e New York. In materia di pietre preziose è un’autorità: nel 1980 è stata una delle prime banditrici d’asta da Christie’s, a New York, dove in poco tempo è diventata Head of The Jewelry Department. Attualmente vive a New York e commercia in diamanti, pietre preziose e gioielli vintage dal suo ufficio nel Diamond District. Ha già pubblicato Diamanti. Una guida personale. Il suo sito internet è www.patriziadicarrobio.com

Titolo: Conoscere i gioielli. Come sceglierli e portarli
Autore: Patrizia di Carrobio
Editore: Salani
Anno: 2011

venerdì 21 settembre 2012

Premio Cutie Pie e Premio Semplicity

Lo scaffale dei libri si è aggiudicato altri due premi! Il primo è il Premio Cutie Pie e mi è stato assegnato dalla carissima Antonella, autrice del meraviglioso blog Il tempo ritrovato.




Ringrazio di cuore Antonella e vado a "rispettare" le regole del premio:

1) Nominare chi ha creato questo premio: La creatività di Anna
2) Citare da chi lo abbiamo ricevuto: già fatto!
3) Premiare dieci blogger: dieci sono troppi! Scelgo di premiare un solo blogger, ovvero Marta autrice del blog MemoriaRem.
4) Descrivere le tre cose più carine del vostro blog o di voi blogger: tre cose che amo del mio blog? I colori, il design semplice e, sopra ogni cosa, i miei lettori.

Il secondo premio invece mi è stato assegnato proprio da Marta del bellissimo blog MemoriaRem. Si tratta del Premio Semplicity.




Ringrazio di cuore la dolcissima Marta e, anche in questo caso, vado a "rispettare" le regole del premio:

1) Rispondere alla domanda: che cos'è per te la semplicità? Beh, questa è una domanda difficile che richiede una risposta articolata. Io mi limito ad elencare alcuni di quei termini che personalmente considero sinonimi di semplicità (sia in senso positivo che negativo): sincerità, schiettezza, leggerezza, eleganza, discrezione, umiltà, facilità, superficialità... e ce n'è sarebbero altri, ma questi sono quelli che per primi mi sono saltati alla mente.

2) Dedicare a chi ti ha premiato un'immagine che rappresenta la semplicità:




3) Assegnare il premio ad altri dodici blog: anche in questo caso preferisco assegnare il premio ad un solo blogger, ovvero Strawberry del fantastico blog Una Fragola al Giorno.

giovedì 13 settembre 2012

Citazione libresca n.13

L’amante di Cholen si è assuefatto all’adolescenza della fanciulla bianca fino a delirarne. Il piacere che prende a lei, ogni sera, impegna il suo tempo, la vita. Con lei non parla quasi più. Forse crede che non capirebbe più ciò che vorrebbe dire di lei, e di questo amore che lui ancora non conosceva, di cui del resto non sa dire niente. Forse scopre che non si sono ancora mai parlati, se non quando si invocano gridando, la sera, nella camera. Si, credo che non sapesse, che scoprisse di non sapere.

da L'amante di Marguerite Duras.

Tony Leung Ka-Fai e Jane March in una scena del film "L'amante" diretto da Jean-Jacques Annaud e tratto dall'omonimo romanzo di Marguerite Duras

sabato 8 settembre 2012

Blog Diamond Award

Nuovo premio per Lo scaffale dei libri! Si tratta del Blog Diamond Award e, in un certo senso, ha qualcosina in comune con la prossima recensione in arrivo... ;-). Ad assegnarmelo è stata Marta, autrice del blog MemoriaRem - uno spazio web giovane e colto (proprio come colei che lo gestisce) - che vi invito a visitare. Alla carissima Marta vanno, ovviamente, i miei ringraziamenti.


Chi riceve il premio è tenuto a rispettare queste tre semplicissime regole:
- citare chi ha creato questo premio, in questo caso si tratta di Roberta-Roby Beauty, che ha creato il premio per il raggiungimento delle 100 followers sul suo blog;
- essere iscritti al mio blog;
-premiare 5 blogger (possibilmente i più meritevoli), e ringraziare chi vi ha assegnato il premio.

Poiché ho notato che la stragrande maggioranza dei blog che seguo hanno già ricevuto questo premio e poiché a me piace stravolgere un po' le regole, ho deciso di passarlo ad un solo blog (anziché cinque): si tratta del romantico Leggere è...Sognare di MissGabrielle. 

domenica 2 settembre 2012

Premio Campiello 2012

Carmine Abate con il suo romanzo La collina del vento (edito da Mondadori) vince il Premio Campiello 2012, ottenendo 98 voti sui 237 della giuria dei lettori.

Classe 1954, italiano di etnia arbëreshë con laurea in Lettere, Abate è autore di numerosi racconti, romanzi e saggi prevalentemente incentrati sui temi dei migranti e degli incontri tra culture. La collina del vento è un libro che racconta la storia di una famiglia calabrese che resiste e che lotta per la difesa della propria terra.

Il Premio Campiello, giunto quest'anno alla sua 50^ edizione, è stato assegnato come di consueto nella splendida cornice del Teatro La Fenice di Venezia.

Carmine Abate dopo la consegna del premio