lunedì 21 ottobre 2013

IL GIARDINO SEGRETO

Mary Lennox è una bambina inglese cresciuta in India. Dopo l'improvvisa morte dei genitori, va a vivere presso lo zio in un'antica e lussuosa dimora in Inghilterra. Qui Mary - che è una ragazzina egoista, scontrosa e testarda - riesce, con il tempo, a modificare in positivo il suo carattere e a fornire un valido aiuto anche al giovane Colin, il cugino non meno viziato, capriccioso e ostinato di lei, che vive da sempre nella solitudine della sua camera. Un ruolo importante in questo radicale cambiamento acquistano la natura, la vita all'aperto e l'amicizia con Dickon, un loro straordinario coetaneo che comunica con gli animali.
Nel romanzo si susseguono anche diversi misteri: i lunghi e inspiegabili viaggi dello zio di Mary, i pianti e le grida che si sentono di notte nel castello e, soprattutto, il divieto di entrare in un giardino chiuso da anni...

La natura e l'amicizia sono le due vere protagoniste di questo romanzo. Esse hanno un ruolo fondamentale nello sviluppo della vicenda: rappresentano la cura e la soluzione ai mali dell'anima; entrambe, nella loro autenticità e con la loro forza, infondano energia e gioia di vivere, leniscono le amarezze della vita e rendono persone migliori, non solo dentro ma anche fuori. Il messaggio è chiaro: le persone, le amicizie, così come le piante e i fiori, vanno coltivate con pazienza e amore. Solo in questo modo si può trarre da esse il massimo splendore.

Non è una sorpresa constatare che, spesso, gli insegnamenti migliori - sul valore della vera amicizia, sulla profondità dell'amore, sulla poesia della natura, sulla bellezza della vita - arrivano più dai libri destinati ai bambini (come nel caso de Il giardino segreto, appunto) che dalla letteratura per "adulti".

Nato dalla penna di Frances Hodgson Burnett - autrice, tra gli altri, de Il piccolo Lord e La piccola principessa - Il giardino segreto è un romanzo da cui sono stati tratti numerosi film, qualche serie televisiva e persino un cartone animato giapponese.
Una lettura destinata ai giovanissimi ma adatta a qualsiasi età.
VOTO: 4/5

Frances Hodgson Burnett (nella foto a destra) nacque a Manchester il 24 novembre 1849. Emigrò a Knoxville, Tennessee, negli Stati Uniti dopo la morte di suo padre nel 1864. Dopo la morte della madre, la diciottenne Frances iniziò a scrivere per aiutare la famiglia che viveva in cattive condizioni finanziarie. I suoi scritti cominciarono ad essere pubblicati regolarmente in alcune riviste statunitensi. Il suo principale talento di scrittrice consisteva nel combinare dettagli realistici della classe lavoratrice con una trama romantica.
Nel 1873 si sposò con il Dottor Swan M. Burnett di Washington D.C. Il suo primo romanzo, That Lass o' Lowrie's, fu pubblicato nel 1877.
Nel 1886 pubblicò Il piccolo Lord. Inizialmente pensato come libro per bambini, suscitò molto interesse nelle madri. Il libro vendette più di mezzo milione di copie. Nel 1888 vinse un processo in Inghilterra sui diritti d'autore per Il piccolo Lord, stabilendo un precedente che fu inserito nella legge britannica sul copyright nel 1911.
Nel 1898 Frances divorziò dal Dr. Burnett. Successivamente, nel 1900, si risposò con Stephen Townsend, il suo business-manager. Il secondo matrimonio durò meno di due anni, terminando nel 1902.
I suoi ultimi lavori includono Sara Crewe - successivamente riscritto come La piccola principessa - e Il giardino segreto.
Nel 1893 pubblicò le memorie della sua gioventù, The One I Knew Best of All. Dalla metà degli anni '90 dell'800 visse in Inghilterra, ma nel 1909 tornò negli Stati Uniti dopo essere diventata una cittadina americana nel 1905.
Dopo la morte del suo primo figlio Lionel, nel 1890, la Burnett si avvicinò ad uno spiritualismo che apparentemente fu di conforto per il suo dolore. Durante la Prima guerra mondiale, la Burnett, nel romanzo The White People, scrisse ciò che secondo lei accade dopo la morte.
Frances Hodgson Burnett morì a Plandome, New York, il 29 ottobre 1924 ed è sepolta nel vicino cimitero di Roslyn, vicino al figlio Vivian. L'effigie a grandezza naturale del figlio Lionel è situata ai suoi piedi.

Titolo: Il giardino segreto
Titolo originale: The secret garden
Autore: Frances Hodgson Burnett
Traduttore: Serenella Settembre
Curatore: Maria Rosaria Paolella Grassi
Editore: Marco Derva
Anno: 1996 

giovedì 10 ottobre 2013

Premio Nobel per la letteratura 2013

La scrittrice canadese Alice Munro è la vincitrice del premio Nobel per la letteratura 2013. Definita dall'Accademia Svedese "maestra del racconto breve contemporaneo".

mercoledì 2 ottobre 2013

Alla vostra attenzione, n.9

Mariachiara Cabrini mi ha segnalato il suo libro I colori della nebbia, Harlequin Mondadori editore, scritto a quattro mani con Francesca Cani. Ed è con grande piacere che io, a mia volta, lo segnalo a voi lettori del mio blog.


Trama: Italia, 1815. Mantova, stretta nella morsa del nebbioso autunno, non è più un luogo sicuro per Matilde Vicolini. Dopo essere stata testimone di un orribile delitto, la giovane cerca di farsi forza e tornare a vivere, ma la strada per riconquistare la serenità è ancora lunga. La buona società è in fermento per la visita dell’Imperatore d’Austria, e quando la giovane incontra William Roschmann, a un ballo, ogni sua certezza vacilla. William è un ufficiale austriaco, ferito nel corpo e nell’anima durante la battaglia di Austerlitz. Fra loro è subito passione, ma una serie di attentati minaccia la vita di Matilde e ogni promessa di felicità sembra svanire. Fra complotti, delitti e il nascente fervore indipendentista che attraversa la città, riuscirà il coraggio di un uomo a mantenere la pace nel Lombardo-Veneto? E l’amore di Matilde sopravvivrà alle tenebre?

Una storia d'amore d'altri tempi, dunque, che affascinerà sicuramente gli spiriti più romantici e sognatori.

Il libro è acquistabile sul sito eharmony.it e, a partire dal 2 ottobre 2013, nelle edicole e nei supermercati di tutta Italia, al prezzo di 6,00 euro.
Per maggiori informazioni, potete fare un salto nel sito Mary e Frances Shepard, dove troverete anche il booktrailer.

Mary e Frances Shepard (al secolo Mariachiara Cabrini e Francesca Cani) sono amiche e accanite lettrici, si sono conosciute alla facoltà di Storia dell’Arte dell’Università di Verona e da allora hanno condiviso la passione per il genere romance e per la scrittura. Vivono e lavorano a Mantova. I colori della nebbia è il loro romanzo d’esordio.

Francesca Cani e Mariachiara Cabrini