mercoledì 20 giugno 2012

Pillole di saggezza letteraria n.4

I libri si offendono quando vengono dati in prestito, per questo spesso non ritornano.
Oskar Kokoschka

Io sono gelosissima dei miei libri (li regalo volentieri ma non li presto mai). E voi?

6 commenti:

  1. Ciao Valeria, io non presto i libri, anch'io tuttalpiù li regalo. E' proprio contro i miei principi imprestare un libro sono gelosissima di loro e ho bisogno di sentirmeli intorno. Bellissima citazione. A presto.
    Antonella

    RispondiElimina
  2. Ah ah ah! Bellissima...sarà uno dei motivi per cui non amo prestare i miei libri?:-)

    RispondiElimina
  3. Cara Valeria,
    l'animista che è in me condivide appieno questa massima! A mie spese ho capito che non è proprio il caso di prestare i libri, soprattutto perché, quando sono tornati, erano talmente feriti e malconci da straziarmi il cuore... Figurati che quando prendo i libri in prestito in biblioteca e li trovo sottolineati, sono capace di passare l'intera serata, munita di gomma e pennellino, nel tentativo di riportarli il più possibile al loro originario stato. Trovo inconcepibile sottolineare i testi (specie se non sono nostri; fanno eccezione quelli fotocopiati per ragioni di studio, lì mi scateno con pastelli ed evidenziatori), fare orecchie a guisa di segnalibro, o scrivere commenti ai margini delle pagine (per quanto, trovi divertente leggerli). Di norma mi piace ricopiare le frasi che più mi hanno colpita, inoltre lascio segnalibri nelle pagine preferite. Ultima "perversione", ti capita mai di dare il bacio della buonanotte ad un libro particolarmente amato prima di riporlo con cura sul comodino? :)

    RispondiElimina
  4. Lia carissima! Sottoscrivo tutto ciò che hai detto. Anche io non tollero le sottolineature, gli scarabocchi, le orecchie e torture varie (tranne per i libri fotocopiati - tipo i testi universitari - che, al contrario, io stessa massacro con gli evidenziatori :D). Anche io sono un po' animista e in quanto tale reputo che anche le cose, gli oggetti vadano rispettati e mai maltrattati.
    Dulcis in fundo: ebbene sì, bacio e accarezzo i libri, soprattutto quelli che mi hanno rapito il cuore. Siamo proprio matte! ;D Un bacione! Alla prossima!

    RispondiElimina