lunedì 15 aprile 2013

Di prossima lettura - Primavera 2013, n.1

I prossimi tre libri che leggerò e recensirò qui su Lo scaffale dei libri sono:

Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen. Quando Charles Bingley, un ricco scapolo, e un amico, il misterioso Darcy, vanno ad abitare a Longbourne nell'Hertfordshire vicino alla famiglia Bennet, composta da ben cinque figlie in età da marito, la quiete che regna in questo angolo di campagna inglese viene subito a mancare. Una storia d'amore, provocazioni e prevaricazioni.

Il giardino segreto di Frances Hodgson Burnett. In un'antica e misteriosa dimora inglese tre ragazzi scoprono l'amicizia e il loro amore per la natura.

Violetta di Giana Anguissola. Finita la scuola, Violetta viene mandata in villeggiatura da un parente parroco. Quella che si annunciava come una noiosa vacanza si rivelerà una straordinaria e divertente esperienza nella natura.

4 commenti:

  1. I primi due li conosco e li ho amati. Il terzo invece non l'ho mai letto... attendo la tua review! ^^

    RispondiElimina
  2. Orgoglio e pregiudizio mi è piaciuto davvero tantissimo come libro. Il giardino segreto invece te lo consiglio con tutto il cuore! E' uno di quei libri che mi riportano alla mente la mia infanzia e anche leggerne soltanto qualche pagina mi fa emozionare moltissimo! Dopo che lo hai letto, se vuoi, puoi anche guardare il film che ne hanno tratto. E' uno di quei pochi che, tutto sommato, rispecchia il libro piuttosto bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Frannie! Sto per terminare la lettura de "Il giardino segreto". Che dire? Stupendo! Ne parlerò poi in maniera approfondita nella recensione che pubblicherò prossimamente (continua a seguirmi! ;-)). So che da questo libro sono stati tratti diversi film e serie tv e persino un cartone animato giapponese dal titolo "Mary e il giardino dei misteri" che vedevo da piccola e di cui conservo un piacevolissimo ricordo. Anche io storcio il naso quando le tasposizioni cinematografiche non rispettano le versioni letterarie. Quando, invece, il film è fedele al libro allora sì che è una goduria! ;-)
      Un bacio!

      Elimina