lunedì 15 luglio 2013

Alla vostra attenzione, n.8

Ivano Mingotti mi ha segnalato il suo libro Sotto un sole nero, DEd'A editore, ed è con grande piacere che io, a mia volta, lo segnalo ai lettori del mio blog.


Sinossi: in un presente alternativo, un governo totalitario sembra gestire la vita dell’intera popolazione umana. I “cittadini” vivono in un regime di terrore e di ferree regole dettate dal Ductor. Apparentemente salvatore della specie, dopo il disastro ecologico, il Ductor “protegge” il popolo sotto un sole nero, nel silenzio e nell’alienazione in cui sono ridotti, sotto un regime che marcia per le strade “Per la pace. Per la quiete. Per il sangue dei nemici”. Ma un’ulteriore minaccia da parte di invasori esterni sembra minare questo equilibrio. Nove vite si intrecciano, ci raccontano e ci conducono verso un epilogo inaspettato.

Un testo che si preannuncia interessante, avvincente, attuale e, forse, profetico. Io prossimamente leggerò questo libro e poi, ovviamente, lo recensirò qui su Lo scaffale dei libri. Nel frattempo, miei cari lettori, vi invito a fare un salto nel blog dell'autore, dove troverete alcuni suoi racconti brevi ed estratti dei suoi libri.

Ivano Mingotti è nato l'8 gennaio 1988 a Desio, provincia di Monza e Brianza. Lavora per Esselunga spa come commesso. Appassionato scrittore, nel 2009 pubblica Storia di un boia e con questo romanzo partecipa al Moonlight Festival 2011. Nel 2010 pubblica Solo gli Occhi, mentre nel 2011 esce Stati Uniti d'Aspirina, ideale sequel di Solo gli Occhi. Nel dicembre del 2011 pubblica Sotto un sole nero.

Ivano Mingotti

2 commenti:

  1. Ciao Stefania, scusami per la lunga assenza ma purtroppo non sto tanto bene e quindi ho rallentato un po' le visite ai blog amici.

    Il libro che presenti mi pare interessante, lo metto nella mia lista di letture...che non riuscirò mai ad azzerare ( per fortuna! )

    Ti auguro una buona giornata.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Antonella! Da quanto tempo non ci si sente. Anche io ho latitato dal blog per tutto il mese giugno (causa esami universitari). Ma che ti succede? In che senso non stai bene? Non farmi preoccupare!

      Sì, il libro di Ivano dev'essere veramente molto interessante. Anche io l'ho messo in lista d'attesa. Ho una fila di libri in attesa di essere divorati interminabile (per fortuna, sì)! ;-)

      Un abbraccio forte!

      PS. Io, però, mi chiamo sempre Valeria ;-)

      Elimina