domenica 8 luglio 2012

Premio Strega 2012

Con il suo romanzo Inseparabili (edito da Mondadori), Alessandro Piperno si aggiudica il Premio Strega 2012 ottenendo 126 voti.

Inseparabili è il seguito di Persecuzione e fa parte della trilogia Il fuoco amico dei ricordi. Il romanzo racconta la storia di due fratelli che da ragazzi a cui è stata rubata l'infanzia diventano adulti isolati dal mondo. Dentro c’è la descrizione minuziosa di una realtà ostile, il caso che incide sul destino, la famiglia che non protegge e, al contrario, semina insicurezze.

Nato a Roma nel 1972, Alessandro Piperno affianca all'attività di scrittore quella di ricercatore universitario e di redattore della rivista Nuovi Argomenti. Fino al 2005 ha anche fatto parte di Random, una band rock-blues romana, in qualità di chitarrista solista e cantante. Fino ad ora ha pubblicato cinque libri per diverse case editrici.

Alessandro Piperno dopo la proclamazione

3 commenti:

  1. Grazie per questo post Valeria!
    Ho guardato il Premio Strega e mi sono stupita quando ho visto che il premio è andato a quel libro che avevo incontrato in libreria e la cui copertina mi aveva particolarmente incuriosita.
    Leggerò il primo e anche questo.
    Tu li hai già letti? Me li consigli?
    Un abbraccio e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  2. Ciao Marta! Purtroppo non ho ancora letto i libri di Piperno, quindi non posso darti consigli né emettere giudizi in merito. Ho letto le trame e le ho trovate intriganti, inoltre anche a me hanno catturato molto le copertine, ma più di questo non so e non posso dire. Se dovessi decidere di leggerli ti farò sapere, in caso tu mi preceda fammi un fischio (adoro le tue recensioni del sabato, sono obiettive e stimolanti, le leggo sempre con grande piacere ;) ).
    Un abbraccione e buon inizio settimana anche a te!

    RispondiElimina
  3. Che bello leggere le tue parole Valeria!! :) Adesso ho un mega sorriso felice e devo ringraziare te!:)
    Ti farò sapere se riesco a leggere i suoi libri, devo ammettere che la curiosità è tanta!!:)
    Un abbraccio

    RispondiElimina